TELEVISIONE. IL SETTORE IN PREDA A FORTI SCONVOLGIMENTI STA CREANDO FORTI DISAGI AI TELESPETTATORI. AGCOM INTERVEGA RAPIDAMENTE

Federconsumatori ed Adusbef da parte dei suoi Presidenti Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti chiedono all’Autorità delle Telecomunicazioni un immediato intervento in merito allo stato confusionale e di smarrimento, che sta investendo milioni di utenti, causato dalla guerra in atto nel sistema televisivo del nostro Paese. Non è tollerabile ,infatti, che tra cambi di sistema e di piattaforme tecnologiche, oscuramenti avviati per diversi programmi, zone d’ombra in molte parti del territorio nonché nuovi costi per antenne e decoder vari  e telecomandi sempre più complicati, chi ci perda sia sempre e comunque il cittadino telespettatore.

Siamo in un settore delicatissimo del nostro Paese e come tale la questione va trattata, con chiarezza e trasparenza, sapendo che in questo campo vi è un fondamentale ruolo di servizio pubblico che deve essere svolto dalla RAI e che deve essere maggiormente sviluppato in quantità ma soprattutto nella sua qualità.

Abbiamo a questo proposito chiesto un urgente incontro a RAI e SKY prima di mettere in campo contenziosi giudiziari funzionali a difendere diritti acquisiti degli utenti che spaziano dai costi sopportati per la ricezione a quelli fondamentali della comunicazione e della informazione.