BPEL: Federconsumatori Toscana incontra i cittadini il 12-13-15 Gennaio

La vicenda dei risparmiatori di Banca Etruria "si sta trascinando da 50 giorni senza una soluzione accettabile": è il giudizio di Federconsumatori Toscana che ha promosso, all'indomani della approvazione del decreto costituente le Nuove Banche, "una serie di iniziative tese a tutelare i cittadini che da quel decreto avevano visto azzerare in parte o per intero i loro investimenti". "La raccolta della documentazione necessaria a definire i profili di investimento e di rischio dei singoli cittadini è necessaria per rivendicare con forza ciò che è stato inconsapevolmente estorto con l' inganno e talvolta con forme truffaldine", dice Federconsumatori.

"La decisione del governo di attivare forme di arbitrato per la soluzione delle controversie in questione , non ci convince , ma ribadiamo comunque la necessità di concordare modi, criteri, tempi per la restituzione di ciò che è stato perso", si legge in una nota in cui Federconsumatori Toscana annuncia l'avvio di "incontri con i cittadini coinvolti a partire dal giorno 12 gennaio a Livorno presso la sede della Cgil alle ore 16 , poi il giorno 13 gennaio a Empoli presso il Circolo Arci di Avane (via di Avane 72 ) , ed il giorno 15 ad Arezzo alle 17 nei locali della Camera di Commercio.

Immagini

BPEL: Federconsumatori Toscana incontra i cittadini il 12-13-15 Gennaio