Farmaci: basterà un bollino a garantire la sicurezza delle vendite online?

Dal 1 luglio 2015 è entrato in vigore il regolamento europeo che consente la vendita online dei medicinali senza obbligo di ricetta da parte di farmacie e parafarmacie autorizzate, riconoscibili grazie ad un apposito logo rilasciato dal Ministero della Salute.

 

La questione riguarda direttamente la salute dei cittadini ed è pertanto necessario garantire la sicurezza di coloro i quali decidono di acquistare farmaci online. Ci chiediamo, in poche parole, se davvero il previsto "bollino di sicurezza" sarà sufficiente a contrastare abusi e truffe.

 

Federconsumatori chiede l'avvio di una grande campagna di informazione, affiancata da un'intensa e decisa lotta alla contraffazione e all'illegalità. I potenziali rischi derivanti dagli acquisti di farmaci su Internet sono enormi: non si può quindi prescindere dalla realizzazione di indagini e controlli, finalizzati in primo luogo a bloccare l'attività delle farmacie online illegali.

 

I siti web autorizzati devono essere facilmente riconoscibili ed è inoltre necessario prevedere sanzioni e pene severissime per chi infrange le regole. 

Immagini

Farmaci: basterà un bollino a garantire la sicurezza delle vendite online?