Federconsumatori svela i “segreti” della carta sanitaria - Il Tirreno 21 ottobre 2015

Il Tirreno - 21 ottobre 2015

NAVACCHIO. Diffondere l'uso della carta elettronica sanitaria e informare i cittadini sulle sue diverse funzioni. È lo scopo dell’iniziativa organizzata da Federconsumatori di Pisa al centro dei Borghi di Navacchio, in programma oggi dalle 15, che inaugura un ciclo d’incontro sullo stesso tema.

Il progetto è nato da un accordo di collaborazione siglato tra Regione Toscana, Adiconsum, Adoc e Federconsumatori. «Ad oggi la carta sanitaria elettronica è stata attivata da circa 60% dei cittadini toscani - si legge in una nota di Federconsumatori - e non sono tanti quelli che la usano sfruttando tutte le possibilità che essa offre. Un uso corretto e appropriato consentirebbe ai cittadini di avere tanti servizi e informazioni senza doversi recare di persona e fare lunghe file, con un notevole risparmio di tempo e di costi per se stessi e per la pubblica amministrazione».

Le iniziative di informazione e divulgazione sono in programma anche giovedì, sempre al Centro dei Borghi di Navacchio; il 6 novembre alla Coop di Pontedera in via Umberto Terracini, il il 20 novembre alla Coop di Pisa Porta a Mare, in via Ponte a Piglieri.

L’appuntamento si svolge dalle 15 alle 19 con i volontari della Federconsumatori che forniranno le informazioni essenziali sull'uso e le funzioni della carta elettronica sanitaria e sull'uso dei Totem PuntoSi, che saranno prossimamente dislocati in diverse sedi anche non istituzionali, come ulteriore accesso ai servizi. Gli operatori delle Asl presenti verificheranno l'attivazione delle carte e, in caso di smarrimento della password, procederanno ad una nuova attivazione.

«Tutti i cittadini toscani, se hanno attivato la propria carta sanitaria elettronica, oltre agli usi a cui siamo abituati come l’accesso tradizionale alle prestazioni sanitarie, il codice fiscale, le Tessera Europea di assicurazione malattia, possono, tramite un pc munito di lettore smart card o un totem PuntoSI - prosegue il comunicato di Federconsumatori - consultare i propri referti di laboratorio e di radiologia, ovunque effettuati in Toscana, attivare il proprio fascicolo sanitario elettronico e controllare le proprie vaccinazioni. Inoltre è possibile consultare le documentazioni relative ai ricoveri, gli accessi al pronto soccorso, i farmaci e le eventuali esenzioni per patologia, oltre a consultare e autocertificare la propria posizione economica in riferimento al ticket.

All'attivazione viene consegnata una password (pin) che consente di utilizzare la carta in maniera sicura, come un bancomat. La carta sanitaria elettronica, una volta attivata, permette di accedere anche ai servizi online di altre pubbliche amministrazioni, come il fascicolo Inps, processi civili, Sportello unico attività produttive. Oltre alle iniziative nei centri commerciali, il progetto prevede anche l'organizzazione di incontri di approfondimento e

veri e propri moduli formativi, rivolti in modo particolare a quanti hanno maggiori difficoltà all'accesso e all'uso degli strumenti informatici, con la collaborazione e il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali dei pensionati, associazioni di volontariato.

Immagini

Federconsumatori svela i “segreti” della carta sanitaria - Il Tirreno 21 ottobre 2015