L’IVA E LA TASSA SUI RIFIUTI – TIA: PIU’ CHIAREZZA PER I CITTADINI!

Da 3 anni stiamo facendo una battaglia per far restituire l’IVA sulla TIA, indebitamente prelevata ai

cittadini che, dopo esser passati dalla Tarsu alla Tia, si sono visti addebitare una TASSA sulle

TASSE!

Dopo il pronunciamento, nel 2009, della Corte Costituzionale abbiamo intrapreso tutte le iniziative

per convincere il Governo ad emanare un dispositivo che annullasse questa iniquità.

La nostra interpretazione ed indicazione per i cittadini è stata confermata dalla recente sentenza

della Corte di Cassazione, n° 3756 del 9 marzo 2012.

Ma ciò che più conta è il nuovo Decreto Legge del 6/12/2011 n.201 in cui, all’art. 14, con tale

Decreto si istituisce il nuovo tributo per il servizio di smaltimento dei rifiuti, su cui l’VA dal

1/1/2013 non verrà più applicata : un notevole risultato raggiunto nella campagna fin qui

condotta dai consumatori e dalla nostra Associazione.

QUESTO NON BASTA! IL GOVERNO DEVE DARE UNA RISPOSTA SULLE SOMME

ARRETRATE DOVUTE AI CITTADINI!

La Federconsumatori non smetterà di fare pressioni nei confronti delle Istituzioni, Comuni e

Provincie, dei Gestori, e delle nuove Autorità di Ambito ricostituite con la recente Legge Regionale

sul Servizio idrico e sui Rifiuti.

La Federconsumatori non può accettare di lasciare i singoli cittadini a dover intraprendere

cause individuali, troppo onerose in considerazione delle somme da esigere.

In questi giorni sono nate più o meno “fantomatiche” associazioni e siti web che promettono

rimborsi “garantiti” e gestione delle cause.

Per chiarezza vogliamo informare TUTTI i cittadini

che l’atto della richiesta serve principalmente a interrompere la prescrizione, ma non c’è ,

purtroppo, alcun automatismo sulla restituzione

sono false e prive di fondamento le indicazioni di “scadenze” di 60 giorni

il rimborso che si può chiedere è riferito al SOLO importo dell’IVA (10%)

prima di intraprendere una Causa vanno seriamente valutati tutti i pro ed i contro

La Federconsumatori proseguirà tutte le proprie iniziative per impegnare il Governo e le Istituzioni

locali a risolvere una volta per tutte questa annosa questione.

Il Presidente della Federconsumatori Toscana

AllegatoDimensione
modello_fac_simile_tia.pdf72.19 KB

Immagini

L’IVA E LA TASSA SUI RIFIUTI – TIA: PIU’ CHIAREZZA PER I CITTADINI!