Meningite in Toscana: Cresce allarme a seguito delle affermazioni su aggressività del ceppo da identificare.

Urgente fornire  dati ufficiali sulla situazione in Toscana e sulla campagna vaccinale antimeningococco C.

 

Le notizie sul ceppo batterico ancora  non identificato, definito molto aggressivo e mai isolato fino ad ora, stanno producendo dubbi e allarmi più che giustificati: si parla di un ceppo molto aggressivo, sconosciuto.

Si tratta di una situazione anomala da fronteggiare con misure  straordinarie, con una campagna vaccinale da realizzare entro il 30 aprile.

Federconsumatori chiede al  Ministero di fare chiarezza e dire ufficialmente, in primo luogo, se il vaccino  darà copertura anche a questa variante ancora da identificare. Successivamente a fronte di questa certezza , è necessario chiarire se e come avviene il contagio, se le modalità di trasmissione mettono più a rischio i giovani o la popolazione anziana e quali sono le misure di prevenzione da adottare.

Immagini

Meningite in Toscana: Cresce allarme a seguito delle affermazioni su  aggressività del ceppo  da identificare.