RC auto: diminuzioni inverosimili

L'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS) ha diffuso dei dati del tutto inverosimili nonchè fuoriluogo, sulla presunta diminuzione dei costi dell' RC auto nel primo e secondo trimestre del 2015.

Da -7% a Milano, fino al -9,2% di Napoli!!

Già parlare di diminuzione sarebbe inappropriato, addirittura registrare cifre così elevate ci lascia estremamente perplessi.

Non ci sorprende più di tanto se a diffondere percentuali simili sia l'ANIA, la quale annunciava una diminuzione del -7,4% rispetto a giugno 2014, ma che sia l'IVASS a riprendere tali dati è piuttosto preoccupante.

Dalle rilevazioni dell'Osservatorio Nazionale Federconsumatori, emerge che l'andamento delle polizze risulta rallentare rispetto alle brusche impennate avvenute negli scorsi anni, ma che risulta pur sempre in aumento rispetto al 2104 (+1% / +1,5%).

Richiediamo all'IVASS di valutare con maggior attenzione l'andamento del mercato e di intervenire concretamente per rendere tale settore più competitivo e più trasparente.

Non dimentichiamo, infatti, che l'Italia detiene il primato negativo delle polizze RC auto più caro d'Europa.

Per questo ci aspettiamo che il Governo disponga misure urgenti per una reale diminuzione di questi costi. Un'occasione che ha mancato nel DDL Concorrenza dove, sul fronte delle assicurazioni, sono state inserite disposizioni ancora una volta insufficienti ed inefficaci.

Immagini

RC auto: diminuzioni inverosimili