News

Comunicati stampa

  • La decisione da parte di Telepass SPA (società controllata al 96,5% da Autostrade per l'Italia e per il restante 3,85% partecipata da Autostrade TECH) di modificare unilateralmente i contratti ci lascia decisamente perplessi. Nel dettaglio la società ha deciso di apportare modifche, a partire dal 1° gennaio 2016, a: Opzione Premium, Twin, Unicum Telepass Family e Unicum Telepass con Viacard.
  • "Se prima avevamo qualche dubbio, ora ne abbiamo la certezza: i dati rilevati dall'Istat non possono fare riferimento al nostro Paese". Questo è quanto dichiarato da Rosario Trefiletti ed Elio Lannuti, presidenti di Federconsumatori ed Adusbef. Oggi l'ISTAT registra infatti un incremento della soddisfazione degli italiani relativamente alla propria condizione economica, che avrebbe raggiunto il massimo dal 2011.
  • Anche nel 2015 si conferma il forte peso delle bollette elettricità, gas. acqua e rifiuti che continua ad incidere in modo determinante sul potere di acquisto delle famiglie. Il Centro Ricerche Economiche e Formazione di Federconsumatori (CREEF) ha rilevato che per l'energia elettrica, il gas, l'acqua ed i rifiuti, la spesa complessiva nel 2015 ammonterà a ben 2345 €, cioè il 65,10% in più rispetto al 2000 (il 15% in più rispetto al 2010 e -1,4% rispetto allo scorso anno).
  • Pubblichiamo i risultati del questionario sulla comprensione delle etichette alimentari, distribuito ai genitori degli alunni di Borgo San Lorenzo e San Piero a Sieve, nell'ambito del progetto "Crescendo in Salute". Hanno risposto 930 genitori su circa 1500 questionari distribuiti. Entusiasti del risultato lo condividiamo con voi e ringraziamo tutti i partecipanti.
  • Il giorno Mercoledì 11 Novembre si è tenuto un incontro fra i rappresentanti di Trenitalia e i responsabili nazionali delle Associazioni a tutela dei Consumatori.
  • Sono moltissimi i cittadini che in questi giorni si recano presso i nostri sporteli per chiedere se ed in che modo possono disdire il proprio viaggio in Egitto. Attualmente non esiste uno "sconsiglio" della Farnesina, quindi chi decide di non partire o di rientrare in anticipo lo fa a proprio rischio, con il conseguente pericolo di perdere quanto versato o anticipato.
  • La ludopatia è una patologia che colpisce circa un milione di cittadini di cui il 20% sono giovani e che causa enormi danni sociali ed economici. Il contrasto a questo fenomeno passa anche attraverso l'approvazione immediata del disegno di legge del Movimento 5 Stelle che vieta totalmente le pubblicità sul gioco d'azzardo.
  • Nella Legge di Stabilità viene colpito, ancora una volta, il Servizio Sanitario Nazionale. Il Patto per la Salute prevedeva per il 2016, 115.4 miliardi di Euro per il Fondo Sanitario Nazionale. Nella Legge di stabilità vengono assegnati solo 111 miliardi di Euro. Una cifra del tutto insufficiente a far fronte alla domanda di salute dei cittadini.
  •  
  • La logica con cui il Governo sta gestendo la questione delle privatizzazioni risulta molto discutibile. Si stanno letteralmente "svendendo" i gioielli di famiglia, depauperando le risorse a disposizione del futuro dei giovani che vivono peraltro una situazione drammatica relativamente alle questioni attinenti il lavoro e l'occupazione, che si attesta al 42%.
  • Il 22 Ottobre su indicazione della Capogruppo GSE, sono stati nominati i Presidenti-Amministratori Delegati: Massimo Ricci e Andrea Peruz. A loro gli auguri di buon lavoro dalle Associazioni dei Consumatori. Cogliamo l'occasione per esprimere il nostro punto di vista sull'avviata riorganizzazione del Gruppo Gestore Servizi Energetici ed in particolare sul nuovo assetto dell' Acquirente Unico.
  • Tariffe sociali che vadano incontro alle necessità di una popolazione che ha raggiunto soglie di povertà significative e che spesso non riesce a far fronte al pagamento delle bollette. Se, infatti, quando si parla di energia, riscaldamento, telefono, il tema è delicato e diventa addirittura "fragile" se si parla d'acqua, di servizio idrico.
  • Il Tirreno - 21 ottobre 2015 NAVACCHIO. Diffondere l'uso della carta elettronica sanitaria e informare i cittadini sulle sue diverse funzioni. È lo scopo dell’iniziativa organizzata da Federconsumatori di Pisa al centro dei Borghi di Navacchio, in programma oggi dalle 15, che inaugura un ciclo d’incontro sullo stesso tema.
  • La situazione di pesante disagio che vivono ogni giorno i pendolari deriva dai tagli al trasporto pubblico e dall'assenza di controlli di cui sono responsabili il Ministero delle Infrastrutture e le Regioni. Quello che sta succedendo è frutto di investimenti me attenzioni, che devono essere indirizzati nelle aree urbane per dar risposta a quasi 3 milioni di cttadini e ai tanti che ogni giorno, per lavoro o per necessità, vorrebbero prendere un treno.
  • "Sono maturi i tempi per l'utilizzo della moneta elettronica che avrà impatto positivo sulla riduzione del sommerso e dell'evasione fiscale", queste le affermazioni dell'Agenzia delle Entrate di un anno fa che la Federconsumatori Toscana condivide in pieno.
  • L'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS) ha diffuso dei dati del tutto inverosimili nonchè fuoriluogo, sulla presunta diminuzione dei costi dell' RC auto nel primo e secondo trimestre del 2015. Da -7% a Milano, fino al -9,2% di Napoli!! Già parlare di diminuzione sarebbe inappropriato, addirittura registrare cifre così elevate ci lascia estremamente perplessi.
  • Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, il 24 maggio 2014 annunciava la razionalizzazione delle accise sulla benzina. I consumatori tuttavia, non solo non vedono ancora scongiurate le clausole di salvaguardia su Iva ed accise, bensì rischiano di dover finanziare perfino il pedaggio dell'ANAS.
  • Dopo una lunga battaglia di Federconsumatori ed Adusbef, nel 2007 con la riforma Bersani abbiamo ottenuto uno dei più grandi passi avanti nell'ambito bancario: la possibilità di estinguere anticipatamente il proprio mutuo senza dover pagare alcuna penale.
  • Si nega l'evidenza! 7,5 cittadini su 100 rinunciano alle visite specialistiche. Il Governo continua a smantellare il Servio Sanitario Nazionale e contemporaneamente nega ogni intenzione di taglio o riduzione di risorse indispensabili a garantire le prenstazioni necessarie.
  • L'osservatorio Nazionale Federconsumatori ha realizzato il terzo rapporto sui costi di cittadinanza, analizzando le spese sostenute dalle famigli nel 2014 per usufruire dei servizi essenziali (assistenza sanitaria, trasporti pubblic locali, raccolta riifuti, asisli nido e fornitura d'acqua potabile) con l'aggiunta delle addizionali IRPEF comunali e regionali.
  • Il Governo italiano ha recepito la direttiva 2014\59\UE per il risanamento e la riduzione del settore creditizio e degli intermediari finanziari, c.d. BRRD, che con lo strumento del "bail-in" addossa dal 2016 anche ai correntisti (per adesso solo per depositi superiori ai 100'000 €) i crack nonchè i dissesti degli istituti di credito (che avvengono anche per omessa vigilanza di Bankitalia) dopo gli azionisti i possessori di debito subordinato, poi quelli di debito senior.
  • Il Centro Ricerche Economiche Educazione e Formazione Federconsumatori, (CREEF) ha realizzato un primo report della nona indagine nazionale sui "Servizi e Tariffe Rifiuti", in cui sono stati presi in esame gli importi della TARI 2015 di 90 su 104 città capoluogo che al 30 luglio hanno approvato e reso pubblici i rispettivi regolamenti, riservandosi di deliberarre gli importi in un secondo momento. 
  • PARERE DCO 293/2015/R/EEL  
  • Federconsumatori ed Adusbef avanzano ricorso al TAR contro la riforma delle banche popolari. Lo conferma il Presidente Rosario Trefiletti: "Siamo sempre stati fondamentalmente contrari a questa riforma, non ci piace e la contestiamo puntando a farla revocare [...] e a questo scopo siamo disposti ad andare sino in fondo, fino alla Corte Costituzionale; se servirà metteremo in campo ogni risorsa.
  • La piaga del caporalato in agricoltura è quanto di più basso ci possa essere nello sfruttamento degli esseri umani, ma al tempo stesso è una fonte di ricchezza illegale per chi ne approfitta. Questo fenomeno si deve combattere e si può sconfiggere grazie ad un'intensificazione dei controlli, con un inasprimento delle pene e soprattutto aumentando le verifiche su tutta la filiera alimentare.